TAFFO PET
Notizie a 4 Zampe

IL NOSTRO BLOG SUL MONDO DEI PET

Anche i gatti possono ammalarsi di tumore. Il cancro negli animali come i gatti non sempre è facile da diagnosticare perché si presenta con una varietà di sintomi che si possono associare anche a malattie meno gravi. Il cancro però rappresenta una delle cause primarie di morte tra i felini e riconoscere i sintomi può essere fondamentale per fare una diagnosi precoce che, in molti casi, può salvare la vita del nostro pet. Jake Zaidel dell'American Veterinary Medical Association, in un’intervista al Reader's Digest, ha spiegato quali sono i 10 sintomi del tumore del gatto a cui prestare più attenzione.

1. Dolore e malessere

Se notate che il vostro gatto perde energia, se lo vedete sofferente o se piange e si lamenta quando lo prendete in braccio o quando toccate un’area del suo corpo, portatelo subito dal medico per valutare le motivazioni di questo stato.

2. Sangue dal naso

Il sangue dal naso non è un sintomo normale ma è sempre un importante segnale di allarme. A meno che non siate sicuri che il gatto si sia ferito, in tutti gli altri casi, quando il naso del gatto sanguina è necessario fare un controllo dal veterinario.

3. Dimagrimento o aumento di peso

Qualunque variazione nello stato di salute dell’animale può essere una spia che qualcosa non va. Se il gatto si rifiuta di mangiare e dimagrisce anche se mangia regolarmente potrebbe avere un tumore gastrointestinale.

4. Cambiamenti nella bocca e nei denti

È necessario prestare molta attenzione alla cura del cavo orale del gatto. Se notate sanguinamenti anomali delle gengive, infiammazioni o masse che sono spuntate in bocca, contattate subito il medico perché i tumori del cavo orale sono molto comuni nei felini.

5. Anomalie nella pelle

Se accarezzando il gatto, o mentre lo spazzolate, notate grumi sotto pelle, bozzi o rigonfiamenti anomali questi potrebbero essere una spia del cancro. Anche graffi, lesioni che non guariscono e problemi al pelo, possono essere segnali di tumori alla pelle.

6. Convulsioni

Le convulsioni che si verificano con schiuma alla bocca possono essere un segnale di tumore al cervello. Questo tipo di tumore si può presentare anche con un cambiamento repentino del comportamento dell’animale, che potrebbe diventare all’improvviso più rabbioso e aggressivo.

7. Problemi intestinali

Controllate sempre la lettiera, la consistenza delle feci e il colore perché fatti come il sangue nelle feci o nelle urine possono essere segnali di tumore. Anche il vomito ripetuto e la dissenteria continua sono sintomi da non sottovalutare.

8. Secrezioni

Le secrezioni da naso e occhi devono destare preoccupazione perché possono essere un sintomo di tumori facciali o di un possibile cancro all'occhio.

9. Zoppia improvvisa

Se il gatto all’improvviso inizia a zoppicare è il caso di fare un immediato controllo. Potrebbe essere sintomo di un tumore al tessuto osseo che causa molto dolore.

10. Difficoltà respiratorie

I tumori non sempre sono visibili. Possono crescere ad esempio all’interno del torace dei gatti causando delle notevoli difficoltà di respirazione. Se notate che il gatto rantola o ansima, o comunque fa fatica a respirare, portatelo subito dal veterinario per un controllo.

Il gatto è un animale indipendente che sa regolarsi da solo anche nell’alimentazione. A differenza dei cani infatti, il gatto riesce a dosare da solo la quantità di cibo che vuole mangiare e va alla sua ciotola solo quando ne sente il bisogno, in completa autonomia. A volte però può succedere che il gatto sia inappetente e manifesti un disinteresse per il cibo. Le cause dell’inappetenza del gatto possono essere di varia natura.

L’uveite del gatto, detta anche uveite felina, è un’infiammazione dell’uvea dell’occhio del gatto, una struttura vascolare molto delicata che ha la funzione di fare da barriera di protezione dell’occhio producendo umor acqueo, quella sostanza che lubrifica il bulbo oculare. L’uvea è particolarmente sensibile e quando agenti patologici interni o esterni la colpiscono, si possono creare disfunzioni e conseguenze anche gravi come la perdita totale della vista per il gatto. A seconda della zona colpita si parla di uveite anteriore, che colpisce l’iride o i corpi ciliari; uveite intermedia, che colpisce principalmente la porzione posteriore dei corpi ciliari; uveite posteriore che si sviluppa nelle coroidi dell’occhio. Quando l’infiammazione non è diagnosticata in tempo tende ad espandersi da una zona a un’altra dell’occhio e nei casi più avanzati può colpire la retina e far diventare cieco il gatto.

Pagina 1 di 40

Articoli Più letti

Alcune frasi da dedicare ad un cane morto

06 Marzo 2018

Un cane che muore ci lascia un enorme vuoto. La presenza degli animali in casa...

Gatto e feci verdi: c’è da preoccuparsi?

06 Giugno 2018

Gli animali possono spesso mostrare sintomi di alcune patologie nelle loro feci. L’aspetto degli escrementi...

Quanto costa cremare un cane

11 Gennaio 2018

Il momento della morte del nostro pet è sempre doloroso eppure è necessario occuparsi di...

Quali sono le razze dei cani nel cartone animato Lilli e il Vagabondo?

14 Gennaio 2019

Il cartone animato Lilli e il Vagabondo è uno dei classici Disney più famosi e...

I migliori integratori per cani anziani

03 Novembre 2017

Come accudire al meglio i nostri amici a quattro zampe quando raggiungono la terza età?...

La zampa gonfia nel gatto: come si cura

18 Giugno 2018

Le cause di una zampa gonfia nel gatto possono essere molte ma in generale il...

DOVE SIAMO

Contattaci

Centralino Internazionale 24 ore su 24
Tel.: +39 06/262626

Copyright 2017 Taffo srl -Via Urbana 86 – Roma - P.Iva 10225651008.
Web Marketing Agency: Ndv Comunicazione
Privacy Policy Cookie Policy